Menu Chiudi

Alimentazione sana e sostenibile con gli alimenti surgelati

Alimentazione sana e sostenibile con gli alimenti surgelati

I ritmi ogni giorno più frenetici della vita moderna lasciano sempre meno tempo allo svolgimento di numerose attività quotidiane ed indispensabili come ad esempio cucinare.

D’altra parte si assiste ad una crescente diffusione della cultura del buon cibo: spopolano in tv e in libreria programmi e libri curati da chef stellati ed esordienti che presentano ricette raffinate, dagli ingredienti ricercati e dalla preparazione laboriosa.

Gli italiani sono da sempre amanti della buona tavola, complici anche le ricche tradizioni enogastronomiche regionali e i prodotti d’eccellenza del nostro Made in Italy.

In più, a questo scenario va aggiunta la volontà di tenersi in forma, sia per ragioni estetiche che ci portano a ridurre le calorie ed allenarci costantemente in palestra, che per motivi di salute.

Ma come combinare dunque l’esigenza di alimentarsi correttamente a quella di preparare i cibi in tempi record?

Sempre più persone prediligono comodità e velocità e sarà per l’insieme di tutti questi fattori che negli ultimi anni la vendita di surgelati ha avuto un boom.

Nel 2017 il consumo di surgelati in Italia ha registrato forte aumento. Secondo i dati forniti dall’Istituto Italiano Alimenti Surgelati, a trainare la crescita sono stati soprattutto prodotti ittici come frutti di mare, orata e merluzzo surgelato (61.958 tonnellate, +4,4%), gli alimenti vegetali (136.789 tonnellate, +4,1%), gli snack e la pizza surgelata (+4,5% quasi 50mila tonnellate!).

Nell’anno precedente sono state circa 24,7 milioni le famiglie italiane che hanno acquistato surgelati, vale a dire due acquisti al mese, per un valore complessivo di 4,5 miliardi di euro.

Alimenti di qualità superiore

Un tempo demonizzati e classificati come poco sani, oggi vivono una nuova epoca e possono beneficiare di una reputazione molto migliorata, merito degli sforzi fatti dalle aziende produttrici che, comprese le mutate esigenze dei consumatori e la maggiore attenzione per ingredienti e genuinità, propongono sul mercato piatti pronti e prodotti surgelati di qualità sempre superiore.

Oggigiorno gli alimenti surgelati possono essere inseriti senza paura all’interno di una dieta sana ed equilibrata. Sono numerosi studi a confermarlo, sottolineando che in alcuni casi il prodotto surgelato è addirittura di qualità superiore al suo corrispettivo fresco grazie ad una maggiore cura nella sua lavorazione e conservazione.

La surgelazione prevede di portare il prodotto fresco ad una temperatura di -18 gradi in tempi rapidissimi. In questo modo il processo di deperimento viene istantaneamente bloccato e sono mantenute intatte ed inalterate tutte le sostanze nutritive. Tra la raccolta e il surgelamento passano al massimo cinque ore.

Quindi paradossalmente il prodotto surgelato può essere più fresco di quello acquistato al mercato: quando si comprano ad esempio delle verdure fresche infatti andrebbero consumate subito per beneficiare al massimo delle loro qualità in quanto perdono la metà delle vitamine che contengono se non vengono mangiate entro 24 ore.

Inoltre le verdure surgelate, la frutta e gli ortaggi vengono raccolti nel momento di massima maturazione quindi possono presentare caratteristiche organolettiche migliori anche di un prodotto fresco (magari non al giusto stadio di maturazione oppure proveniente da coltivazione forzata in serra, in regime di accrescimento velocizzato).

Praticità, velocità e varietà

Il grande plus degli alimenti surgelati consiste naturalmente nella grande praticità e rapidità di preparazione, ma oltre a questo vantaggio di immediata evidenza hanno anche degli altri punti di forza. Uno tra tutti? La possibilità di avere sempre a disposizione, in qualunque momento dell’anno, una grandissima varietà di verdure, ortaggi, frutta, senza doversi basare esclusivamente sulla stagionalità.

In questo modo è dunque possibile assicurarsi un corretto apporto di tutti i nutrienti essenziali, reperibili nei diversi alimenti.

I surgelati sono amici della dieta e rappresentano la scelta ideale anche per chi ha esigenze alimentari particolari: ad esempio nelle diete vegetariane, considerando la grande disponibilità di verdure e ortaggi surgelati, oppure per i regimi alimentari e le diete dimagranti perchè i prodotti sono già porzionati e presentano sulla confezione il peso e la tabella con i valori nutrizionali.

Vantaggi per il portafoglio e per l’ambiente

Si è recentemente svolta la V Giornata Nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare. A questo proposito è importante sottolineare che l’uso dei surgelati in cucina aiuta a ridurre gli sprechi alimentari del 47%, con evidenti risvolti positivi sul pianeta e permettendo anche un notevole risparmio nell’economia domestica.

La lunga durata di conservazione dei cibi surgelati, infatti, permette di utilizzarli prima che si deteriorino. Inoltre, la quantità acquistata corrisponde a quella che si mangia: si consuma tutto quello che si acquista, producendo pochi scarti in casa e rendendo anche più facile la raccolta differenziata dei rifiuti.

Infine, si riduce sia il consumo di acqua utilizzata (tutti gli alimenti sono già lavati e puliti) che di risorse energetiche, considerati i tempi di cottura nettamente più brevi.