Case bioedilizia: ecco perché scegliere il legno

Case bioedilizia: ecco perché scegliere il legno
0 Flares 0 Flares ×

In Italia il mondo della bioedilizia sta facendo passi da gigante sia per quanto riguarda la ricerca che per quanto riguarda le aziende che gravitano intorno a questo comparto. Senza dimenticare naturalmente i privati cittadini che vedono nella bioedilizia un’alternativa vantaggiosa, sotto innumerevoli punti di vista, rispetto al mattone. Insieme all’azienda Friul Wood House che si occupa di case in legno a Udine e provincia, vedremo perché tra le varie possibilità messe a disposizione dalla bioedilizia nel nostro paese è preferibile optare per il legno.

Chi nel nostro paese decide di optare per il legno lo fa principalmente perché desidera un ambiente domestico salubre e bisognoso di pochissima manutenzione.



Il legno infatti grazie alle sue ottime proprietà isolanti garantisce ad una casa estati più fresche ed inverni più miti tenendo lontana la fastidiosa umidità. In una situazione come questa appare chiara la possibilità di ridurre il fabbisogno di riscaldamento invernale e di condizionamento estivo. Questo a sua volta può garantire minori costi per le bollette di luce e gas e minori produzione di Co2 connessa all’utilizza di fonti energetiche di origine fossile.

Le case in legno rappresentano una scelta green in quanto vengono realizzate per lo più con il legname proveniente da foreste certificate. In queste foreste vengono abbattuti solo gli alberi più vecchi quelli in cui la produzione di ossigeno derivante dalla fotosintesi clorofilliana è minimo. In altre parole attraverso le case in legno si realizza un taglio programmato capace di rinnovare il polmone verde delle foreste. Non dimentichiamo infine che in molte di queste foreste per ogni esemplare abbattuto viene piantato un nuovo albero.

Non dimentichiamo infine che in una casa in legno per un risparmio energetico maggiore è anche possibile installare tutti i principali sistemi per l’autosufficienza energetica.

Con tutte queste potenzialità permangono tuttavia, numerosi falsi miti sul mondo delle casa in legno. Molti di essi sono connessi alla resistenza stessa degli edifici. C’è chi ha paura dell’azione degli insetti xilofagi, non sapendo che il legname per le case in legno viene trattato affinchè non si formino le larve di insetti come le termiti od i tarli. Chi invece teme per l’azione del fuoco senza sapere che le case in legno in caso di incendio bruciano nello stesso tempo e riportano gli stessi danni delle case in mattoni. Altri ancora temono in terremoti non ricordandosi che il legno è un materiale estremamente leggero e flessibile che regge bene anche agli eventi sismici di portata importante.

In Italia attualmente le case in legno rappresentano l’8,4% del totale delle nuove abitazioni costruite, numero percentuale che mette in evidenza una crescita del settore del 7.7% in quattro anni, cifre che in totale ci pongono al 4 posto in Europa per numero di edifici in legno costruiti. In Italia le regioni che per lo più costruiscono in legno sono la Lombardia, il Veneto ed il Trentino Alto Adige. Anche nel mondo accademico e della formazione qualcosa si sta muovendo. Sono sempre più numerosi infatti i poli universitari e le specializzazioni connesse al mondo della bioedilizia e delle tecnologie costruttive naturali ed alternative.





0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×